L’ALFABETO DEL CORPO  QUELLO CHE LE PAROLE NON DICONO
EMANUELA CALIARI     Il corpo è l’unico mezzo che ho per andare nel cuore delle cose. Merleau-Ponty L’uomo è l’unico essere capace di parlare di sé, anche quando parla dei delfini… Bateson Premessa Il linguaggio corporeo costituisce la prima modalità di comunicazione, a disposizione dell’essere umano fin dalla nascita. E’ la via privilegiata di comunicazione del periodo infantile e sta alla base della successiva comunicazione verbale. Il linguaggio corporeo è prevalentemente inconscio, è ricco …
MI SEMBRAVA CHE ERO UNA NUVOLA
GIAMPAOLO MAZZARA   Il bambino impone la sua fisicità fin da quando prende residenza nello spazio privilegiato della pancia della mamma. In un tempo destinato a trascorrere in fretta, il suo corpo dovrà fare i conti con i banchi di una scuola che dà spazio e attenzione prevalentemente al verbale e al cognitivo.Per l’adulto che ha acquisito competenze e abilità, non è immediato riconoscere come ogni piccolo movimento sia un gradino superato, un mattoncino collocato, …
GIOCARE E’ METTERE IN SCENA
GIAMPAOLO MAZZARA   Lo svilupparsi del gioco Teatro, drammatizzazione, animazione teatrale nella scuola dell’infanzia, suggeriscono di soffermarcisul valore del gioco, in particolare per il bambino tra i 3 e i 5 anni.Senso primo dell’attività ludica è la gratificazione diretta, ma allo stesso tempo, attraverso il gioco siscopre e si sperimenta il mondo circostante, si apprendono le regole e il modo di governare la realtà.L’immaginazione rende più rassicurante affrontare situazioni non ancora ben conosciute. Il gioco …
IL SETTING e LA METODOLOGIA PSICOMOTORIA 5 e 6 MARZO 2016 a Verona
METIS SCUOLA DI PSICOMOTRICITA’ In collaborazione con FIPm Federazione Italiana Psicomotricisti SEMINARIO TEORICO-PRATICO DI AGGIORNAMENTO PER PSICOMOTRICISTI   Presentazione Lo psicomotricista realizza l’intervento psicomotorio all’interno di un setting specifico. Il setting è una sorta di “cornice” che racchiude, contiene, valorizza un determinato mondo. Il setting non è neutrale, è qualcosa di artificiale, creato per poter realizzare al meglio gli obiettivi che ci si è prefissati in una determinata professione, nei diversi ambiti di applicazione. E’ …
FORMAZIONE PERMANENTE METIS  dicembre 2015/ gennaio – maggio 2016
METIS  FORMAZIONE IN PSICOMOTRICITA’ In collaborazione con FIPm Federazione Italiana Psicomotricisti   All’interno delle attività didattiche della SCUOLA DI PSICOMOTRICITA’ alcuni stages vengono aperti a psicomotricisti, insegnanti, educatori, operatori di comunità e servizi riabilitativi, psicologi. Ciò nell’intento di mettere a disposizione efficaci contributi per integrare la propria formazione professionale.    12 dicembre 2015 a Roma Il rilassamento: importanza della funzione tonica. Introduzione alle metodiche Jacobson e Bergès Docenti: Emanuela Caliari e Giampaolo Mazzara Orario: Sabato …
L’azione al Centro, Roma 21 e 22 novembre 2015
SEMINARIO TEORICO-PRATICO DI AGGIORNAMENTO PER PSICOMOTRICISTI, EDUCATORI PROFESSIONALI, INSEGNANTI, PSICOLOGI, OPERATORI DI COMUNITA’  Laboratorio teorico-pratico sull’uso professionale dell’azione creativa Iscrizioni entro il 18 novembre 2015 Presentazione Un tratto del percorso formativo personale basato sull’assunzione del laboratorio come stile e come scelta operativa privilegiata. Tale approccio prevede il coinvolgimento diretto di tutti i partecipanti sia nelle fasi della trattazione teorica e metodologica che in quelle della sperimentazione di tecniche creativo-espressive e del confronto di esperienze. Una …